Howard-Brooklyn Nets: ci siamo quasi!

  •  
  •  
  •  
  •  


Gli Orlando Magic hanno ceduto ai New Orleans Hornets all’interno di una sign and trade, Ryan Anderson chè è stato eletto “Most Improved Player” dell’ultima stagione. Colui che è anche stato il miglior tiratore da 3 punti della lega nell’ultimo anno, nella franchigia della Big Easy percepirà 36 milioni in 4 anni.
Il futuro di Dwight Howard si deciderà nelle prossime ore. La dirigenza di Orlando è riunita per decidere se dare il via libera al trasferimento del 25enne centro a Brooklyn, in un affare che coinvolgerebbe 14 giocatori, almeno 3 squadre e una miriade di scelte al draft tra primo e secondo giro. I Magic hanno intensficato i contatti con Billy King, g.m. dei Nets, ieri sera, dopo aver appreso che Andrew Bynum, il centro dei Lakers su cui volevano costruire il futuro, non è interessato a rimanere a Orlando dopo la scadenza del suo contratto nel 2013 (Bynum ha fatto sapere che preferirebbe Dallas, Houston o Cleveland). Brooklyn intanto ha coinvolto nell’affare anche Cleveland, a cui vorrebbe scaricare il nuovo contratto di Kris Humphries. I Cavs però oltre al lungo vorrebbero anche una scelta al primo posto: avendone già promesse 3 a Orlando, Brooklyn sta cercando una quarta squadra che si prenda carico della promettente guardia MarShon Brooks (sotto contratto nel 2012-13 per 1,2 milioni, le due stagioni successive sono a discrezione della squadra) in cambio di una scelta al primo giro. I Nets in cambio di Howard (e probabilmente di Jason Richardson, con Hedo Turkoglu i due contratti “pesanti” rimasti nel monte salari dei Magic) spedirebbero a Orlando un pacchetto incentrato su Brook Lopez, con cui stanno trattando il rinnovo per utilizzarlo in una sign-and-trade, e almeno 3 scelte al primo giro. I Lakers restano alla finestra, pronti a farsi avanti nel caso la trattativa fallisca. L’impressione generale è che comunque l’affare Magic-Nets si faccia.

null

Marcus Camby è sempre più vicino ai Knicks, che epr scontentare troppo i Rockets potrebbero anche mettere a segno una sign and trade spedendo a Houston uno tra Douglas, Gadzuric, Harreldson e Jordan. Houston ha contattato Aroon Brooks, play (più guardia che play ) che ha militato nei Rockets fino a due stagioni fà, quindi prima di andare via dall’America nella stagione del lockout. Si tratta anche Ramon Sessions, per il quale tuttavia i Mavs sono in netto vantaggio. Sarà interessante capire anche come appunto si muoveranno i Mavs, alla vigilia di quella che potrebbe la stagione più difficile degli ultimi 5-6 anni della loro storia. Dallas si trova nella stessa situazione di Orlando qualora i Magic dovessero cedere Howard, a conferma del fatto che in NBA il progresso o il regresso delle squadre sia in continua evoluzione, cosa che rende magico e indecifabile il campionato di Basket più bello del mondo.

In attesa del rinnovo di Tim Duncan e quello di Danny Green (grandissima stagione la sua ultima, era giusto che coach Pop lo confermasse) , Blair ha ammesso che il suo futuro sarà lontano dalla città del Rodeo. In settimana sono attese novità sul futuro di uno dei migliori centri di manovra della lega.



  •  
  •  
  •  
  •  
                                 

About author View all posts Autor website

Giuseppe Villani

Studente di medicina con la passione per qualsiasi competizione. Leggere, scrivere e suonare è tutto quello che so fare. Vodka Martini please, shaken, not stirred.

2 CommentsLeave a comment

    • SI.. ora devono decidere che fare di Belinelli, se Gordon va via il Beli rimarrà , al contrario se rimarrà Gordon il Beli se ne andrà. Certo è che se tengono Gordon, New Orleans tra 3 anni potrebbe competere per il titolo se Davis dovesse rispettare le attese. Calcolando che hanno preso al draft anche Austin Rivers, credo che gli manchi solo un play più degno di Jarrett Jack perchè per il resto sono davvero forti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.